Cercasi nuovo Emperor de France

Froome vs. Contador

Finita la scorpacciata del Giro d’Italia, la stagione ciclistica prosegue con la 100° edizione del Tour de France che si svolgerà tra il 29 giugno prossimo e il 21 luglio.

Una galoppata di 3.360 km con partenza da Porto Vecchio nella Corsica meridionale e arrivo classico agli Champs-Élysées di Parigi, facendo tappa (tra gli altri) anche a Marsiglia, Montpellier, Lione e la tappa a cronometro individuale nell’inimitabile Mont-Saint-Michel. I casinò online dotati della specifica sezione di Scommesse Sportive sono già in fibrillazione.

Alcuni si sono già fatti avanti, altri aspettano di raccogliere qualche utile e ulteriore informazione per mettere  le quote migliori.

Confrontando i dati, le indicazioni vedono come favorito l’inglese Christopher Froome, 2° l’anno passato dietro il connazionale Bradley Wiggins. Smaltita la squalifica, quali saranno le reali chance dello spagnolo Alberto Contador?

Vistosi revocare la vittoria del Tour 2010 (rimane quella del 2007 invece) in seguito alla  positività al clenbuterolo riscontrata in un controllo antidoping, il corridore madrileno ha già dimostrato di che pasta è fatto andando a conquistare nel 2012 la Vuelta di Spagna, il terzo grande appuntamento su due ruote.

Non è un caso che due colossi come William Hill e Paddy Power vedano in lui uno dei possibili vincitori.

Il resto del panorama

I vincitori del Giro d’Italia raramente dominano il Tour de France. Sarà capace d’invertire la rotta il siciliano Vincenzo Nibali, fresco vincitore dell’edizione 2013?

Nel quintetto dei favoriti per i casinò online c’è anche lui, 3° nell’edizione passata. Saprà dire la sua anche un altro suddito di Sua Maestà, Mark Cavendish, medaglia d’oro ai Mondiali su strada del 2011?

Più che a lui, le quote, oltre ai due big sopraccitati, guardano con più interesse al campione uscente Wiggins anche se per ritrovare un ciclista capace di ripetersi in terra transalpina per due anni di fila, bisogna tornare agli anni ’90 quando lo spagnolo Miguel Indurain s’impose per cinque edizioni consecutive (1991-95) e nel biennio subito antecedente, il campione del mondo americano Greg LeMond.

Altro palpabile candidato lo spagnolo Joaquim Rodríguez, 2° nel Giro d’Italia 2012 e 7° nel Tour de France 2010. Quote abbastanza simili per il colombiano Nairo Quintana, lo statunitense originario di Tacoma, Tejay van Garderen, 5° al Tour de France nel 2012 e il lussemburghese Andy Schleck, quest’ultimo andato vicino a indossare la Maglia Gialla definitiva nell’edizione 2009 e 2011.

Scommetti al tuo sport preferito con Paddy Power!